wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

La pandemia di Corona ha messo in discussione l'utilità di molte fiere di settore. A loro volta, i formati digitali hanno dimostrato di essere un'alternativa uguale più veloce del previsto. In effetti, la formula classica di "affittare lo spazio per rendere possibili le conversazioni" sembra anacronistica nel 2022. Molti viticoltori stanno attualmente decidendo contro una costosa partecipazione a Vinitaly o ProWein. Cosa significa questo per il futuro delle grandi fiere del vino?

Dopo una pausa di due anni, a metà aprile si è svolta a Verona la più grande fiera del vino d'Italia: Vinitaly. Atteso con impazienza da molte cantine, era lontano dal poter soddisfare tutte le aspettative. Anche se l'area espositiva con 4.400 cantine è stata prenotata fino all'ultimo metro quadrato, il numero di visitatori è diminuito significativamente del 30 per cento. Le reazioni dopo la fiera sono state corrispondentemente ambivalenti. Molte grandi aziende erano "estremamente soddisfatte" nelle dichiarazioni ufficiali e celebravano con entusiasmo il ritorno alla normalità.

More related Magazine Articles

Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più

Eventi nelle tue vicinanze