wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Non sappiamo più da quanto tempo assaggiamo i vini dell'Alto Adige anno dopo anno. E come succede nelle relazioni così lunghe, non diventa più facile con il tempo scoprire qualcosa di nuovo, raccontare una storia che non sia già stata raccontata più volte.
© Foto: Avviso di copyright: IDM/Vino Alto Adige/Tiberio Sorvillo

Eppure ci sembra che la gamma dei vini altoatesini sia diventata sempre più varia e quindi più eccitante negli ultimi anni. Questo non è solo dovuto al crescente numero di piccoli viticoltori impegnati che hanno sempre più successo nel trovare la loro nicchia accanto alle grandi cooperative e alle cantine private di lunga data, ma forse più di quanto ci si potrebbe aspettare a prima vista.

Perché la crescente concorrenza sembra avere un effetto anche su molte delle cantine affermate. Da un lato, hanno scoperto la tendenza verso imbottigliamenti di prestigio esclusivi con i quali vogliono impostare nuovi marchi in termini di qualità e prezzo (cosa che spesso riescono a fare, ma non sempre in modo convincente). Allo stesso tempo, però, anche i vini di base e di fascia media delle grandi case sembrano guadagnare in individualità ed espressività. Aiuta il fatto che molte aziende hanno dichiarato guerra alle conseguenze del cambiamento climatico e stanno facendo molti sforzi per portare in bottiglia vini freschi, precisi e, se possibile, meno alcolici.

Gli sforzi sembrano dare i loro frutti. Così, abbiamo l'impressione che dopo anni in cui le degustazioni altoatesine sono diventate sempre più estenuanti a causa della crescente pesantezza alcolica di molti vini, il nostro piacere dei campioni è chiaramente aumentato di nuovo.

Questo vale, come già detto, non solo per i vini di punta, ma anche lì. Siamo stati in grado di premiare quasi 70 dei 370 vini degustati con punteggi di 90 o più. Un numero impressionante considerando il fatto che non assaggiamo affatto solo le linee di prestigio della regione. Così facendo, non abbiamo assolutamente adattato il nostro sistema di valutazione alla tendenza generale all'inflazione dei punteggi. Siamo realistici come sempre. Sono già i vini che diventano sempre più convincenti.

Come sempre, tutti i vini sono stati degustati alla cieca e spesso più volte nella nostra sala di degustazione di Erlangen. Presentiamo qui i migliori risultati. I link a tutti i vini si trovano alla fine di ogni lista.

In primo piano: Alto Adige Sauvignon Blanc

In primo piano: Alto Adige Chardonnay

In primo piano: Alto Adige Pinot Bianco / Pinot Bianco

In primo pianoAlto Adige Pinot grigio / Pinot Grigio

In primo pianoAlto Adige Gewürztraminer

In primo pianoAlto Adige Altre varietà di uva bianca

In primo pianoAlto Adige Cuvée bianche