wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

L'anno scorso abbiamo raccontato in dettaglio lo sviluppo del Chianti Classico nelle condizioni di un clima in costante riscaldamento. La situazione è cambiata poco. Soprattutto, le conseguenze della siccità continuano a creare problemi ai viticoltori. Questo fa sì che alcuni vini non abbiano la sostanza, la profondità e la complessità aromatica necessarie per contrastare il contenuto alcolico quasi universalmente aumentato. Per tutta la loro potenza alcolica, risultano poi un po' aridi e non di rado fragili a causa dei tannini essiccanti. Fortunatamente la situazione si è un po' alleggerita con le annate 2019 e probabilmente anche con la 2020.

More related Magazine Articles

Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più

Eventi nelle tue vicinanze