wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

A metà giugno 2021, l'Associazione tedesca Raiffeisen (DRV) ha dichiarato il suo ritiro dall'Associazione tedesca dei viticoltori (DWV). In un'intervista con Kristine Bäder, la dottoressa Annette Fiss, responsabile del settore vinicolo presso la DRV, spiega i motivi della separazione, la sua posizione sulla legge sulla denominazione romancia e su Großlage - e perché il ritiro non significa per lei la fine del mondo.

L'amministratore delegato della DRV, il Dr. Henning Ehlers, scrive sulla sua homepage: "Nell'orientamento di DWV, le posizioni cooperative hanno recentemente giocato quasi nessun ruolo". Quali sono queste posizioni?

Fiss: Per dirla metaforicamente: Ci siamo allontanati. Uno sviluppo molto simile al corso di una relazione interpersonale. A un certo punto ci si rende conto che non ha più senso vivere insieme sotto lo stesso tetto. Le ragioni individuali di questo sono difficili da individuare. È stato un processo più lungo che alla fine ha portato alla separazione o, nel caso del gruppo cooperativo, all'uscita dall'Associazione dei viticoltori tedeschi.

Eventi nelle tue vicinanze