wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Le azioni di sostegno alle cantine di Ahr hanno raccolto più di 7 milioni di euro. Ma finora il denaro è rimasto nei conti delle donazioni: gli ostacoli fiscali impediscono il pagamento. I ministeri ne sono consapevoli - ma finora non è successo nulla. Ora sta emergendo una soluzione, ha ricercato Gisela Kirschstein.

È stata la più grande campagna di crowdfunding nella storia della Repubblica Federale di Germania: circa 47.500 persone in tutta la nazione hanno sostenuto la campagna "flood wine" per aiutare le cantine danneggiate e distrutte dall'alluvione dell'Ahr nel luglio 2021. Le bottiglie macchiate di fango fatte con i residui del disastro nella Valle dell'Ahr sono diventate un simbolo della volontà di aiutare: 4,5 milioni di euro di donazioni sono stati raccolti solo attraverso "Flutwein". Insieme alla campagna "SolidAHRität" del viticoltore dell'Assia renana Dirk Würtz, la campagna "Der Adler hilft" del VDP e altri appelli per donazioni, sono stati raccolti oltre sette milioni di euro. Ma mezzo anno dopo la catastrofe, la maggior parte del denaro è ancora nei conti delle donazioni: Tra tutte le cose, non può essere versato alle cantine per motivi fiscali. Di conseguenza, i viticoltori con vigneti distrutti sono in attesa di aiuto da oltre sei mesi. Ma ora sembra che il problema si stia finalmente muovendo.

Related Magazine Articles

Mostra tutti
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più

Eventi nelle tue vicinanze