wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

L'azienda vinicola Reserva de la Tierra di Taragona è stata chiusa dalla polizia catalana per aver etichettato fino a 50 milioni di bottiglie di vino con false denominazioni d'origine. Secondo l'indagine della polizia spagnola, sarebbero state riscontrate irregolarità nei test di laboratorio e nei controlli delle etichette nelle cantine, nei supermercati e nei negozi. Anche i bassi prezzi di vendita hanno insospettito gli ispettori. Accusano l'azienda di aver stampato e fatto circolare diversi milioni di certificati falsi, oltre a qualche bottiglia con un vero certificato d'origine.

Secondo la polizia spagnola, Reserva de la Tierra era stata autorizzata a vendere solo un totale di 5.000 bottiglie di vino del DO Priorat, ma aveva previsto di vendere 150.000 bottiglie quest'anno. La polizia ha annunciato di aver sequestrato più di 3,2 milioni di etichette false e 750.000 bottiglie nei magazzini.

Le marche di vino colpite includono Heredad Mistral, Heredad Centum e Vespral. Si dice che alcuni di essi siano disponibili anche in Germania e in Austria. Il tribunale inquirente di Reus ha ordinato a quattro catene di supermercati di ritirare immediatamente dalla circolazione tutte le bottiglie che potrebbero essere coinvolte nella frode. Sono state presentate accuse contro sette persone.

(al / Fonte: El Pais; Foto: Mossos d'Esquadra)

Altro sull'argomento

10.000 bottiglie di Prosecco con etichette di champagne sequestrate - la polizia di Napoli arresta un giro di contraffazione

Eventi nelle tue vicinanze