wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Un investimento in vino premium ha guadagnato più valore di un investimento in oro nel 2021. Questo è dimostrato dai dati attuali della piattaforma di trading Liv-ex. Il suo indice ha raggiunto un nuovo massimo nel 2021. Secondo le cifre, l'indice Liv-ex Fine Wine 100 è aumentato del 20,83%, mentre l'indice azionario Dow Jones è aumentato solo del 14,43% durante questo periodo e il mercato dell'oro è diminuito del 3,82%.

Secondo i dati Liv-ex, tutti i record precedenti sono stati superati nel 2021, rendendolo l'anno di maggior successo di sempre per il mercato secondario del vino pregiato. Secondo il rapporto, il Liv-ex Fine Wine 100 Index - che traccia l'andamento dei prezzi dei 100 vini più scambiati sul mercato secondario - ha superato il suo massimo di 10 anni, mentre il Liv-ex Fine Wine 1000 Index è aumentato per più di 18 mesi consecutivi.

La regione di maggior successo in termini di performance è stata la Champagne, e la quota della Borgogna nel commercio ha raggiunto un nuovo massimo. Il commercio di Bordeaux, invece, è diminuito. Le quote di mercato dei primi vini di Bordeaux e dei vini "blue chip" continuarono comunque a crescere, poiché il mercato si era ulteriormente diversificato. Questo è stato evidente anche per i vini di paesi come il Libano, l'Austria e l'Armenia, che sono stati scambiati su Liv-ex per la prima volta nel 2021.

La pandemia ha portato a una continua fiducia tra gli appassionati, i collezionisti e gli investitori nei "rendimenti costanti e nei piaceri di gusto del vino pregiato", ha detto un comunicato di Liv-ex, "ma (resta da vedere) se questo ottimismo sopravviverà al probabile ritorno di condizioni fiscali e monetarie più rigide".

(uka / Foto: 123rf.com)