wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Château d'Arche ha presentato il suo primo Bordeaux bianco secco basato su uno studio scientifico della botrite. Con informazioni mirate dai vigneti, la vendemmia è stata iniziata nel momento esatto in cui la botrite aveva iniziato a svilupparsi. Secondo Château, la tempistica era cruciale, perché solo esattamente all'inizio della botrite gli aromi nelle uve sarebbero chiaramente intensificati e aromaticamente intensi come in un Sauternes dolce.

La cuvée dell'85% di Semillon e del 15% di Sauvignon proviene da viti che hanno in media 40 anni. Il "A - Château d'Arche" viene fatto maturare per sei mesi sulle fecce fini, parte delle quali in botti di Sauternes, per intensificare l'aroma.

Didier Galhaud, direttore operativo di Château d'Arche, dice: "Il nostro know-how nella produzione di Sauternes, combinato con questa tecnica innovativa che abbiamo sviluppato per controllare la botrite, ci ha permesso di fare questo nuovo vino bianco di Bordeaux. Ecco perché il vino è così aromatico e complesso, che lo distingue dagli altri vini bianchi secchi". Con questo, vuole incontrare il gusto degli intenditori di vino di oggi.

(al / Fonte: drinksbusiness; Foto: wikimedia John Yesberg)

Eventi nelle tue vicinanze