wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Il 2017 è stata l'annata più calda e secca fino ad oggi da quando esistono i registri meteorologici, e non solo in Piemonte. Eppure i vini dell'annata hanno per lo più un sapore molto diverso da quello che ci si aspetterebbe. Di regola, sono anche un po' più leggeri e accessibili di quelli delle due grandi annate 2015 e 2016. Dove tutto è giusto, abbiamo a che fare con vini ammalianti, succosi, complessi e spesso sorprendentemente eleganti. Ma l'annata ha anche un altro lato. Dove la vendemmia è stata iniziata troppo presto o c'era semplicemente troppo poca acqua, i vini potevano anche risultare un po' unilaterali, a volte fragili o persino leggermente verdi. Quindi è importante scegliere saggiamente.

La maggior parte dei 17 sono accessibili relativamente presto, anche molti di quelli molto buoni. Vi consigliamo di non lasciarli riposare alla cieca per 10 anni o più, ma di assaggiare una bottiglia ogni tanto prima. Le vette assolute beneficeranno certamente di una conservazione più lunga, ma gran parte dei vini raggiungeranno probabilmente la loro migliore finestra di consumo già tra qualche anno.