wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Il 2017 è stato l'anno più secco e più caldo a Montalcino dall'inizio delle registrazioni meteorologiche. Non ha piovuto per tre mesi interi, e alla fine di agosto sono stati registrati quasi 20 giorni con temperature superiori ai 35 gradi. Con un tale stress da siccità, le viti passano all'alimentazione di emergenza: Anche se i pesi del mosto aumentano, lo sviluppo dell'aroma cade in secondo piano. All'inizio di settembre, la tanto sospirata pioggia è finalmente arrivata, e ha piovuto di nuovo a metà del mese. Il cambiamento del tempo è stato accompagnato da un chiaro raffreddamento, che ha fatto sì che i pesi dei mosti non andassero troppo rapidamente alle stelle. Questo ha permesso alle viti di recuperare la maturazione aromatica e di recuperare il terreno perduto.

Eventi nelle tue vicinanze