wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Anche se lo spumante e persino il vino rosso da Tempranillo sono permessi nel frattempo, la DO Rueda, che è stata introdotta nel 1980, è principalmente considerata come una denominazione per i più famosi vini bianchi della Spagna. La varietà principale qui è il Verdejo, che occupa la maggior parte dell'area dei vigneti. Se il Verdejo è sull'etichetta, il vino deve essere composto da almeno l'85% di questa varietà, ma può contenere anche piccole quantità di Viura (Macabeo), Palomino o Sauvignon Blanc. In origine, tutte le Ruedas consistevano principalmente di Verdejo, ma ora sono ammessi vini a dominanza di Sauvignon o anche Sauvignon puri.

Una buona Rueda può essere sorprendentemente fresca, fresca e vivace. La ragione è l'altitudine - i vigneti si trovano a circa 600-800 metri sul livello del mare - e le condizioni climatiche associate. Gli inverni sono lunghi, le estati calde e secche, ma soprattutto in autunno le notti si raffreddano rapidamente, il che ha un effetto positivo sulla freschezza dell'aroma e sulla stabilità dell'acidità. I migliori Verdejo sono succosi, fruttati di pera, moderatamente vegetali e non di rado nettamente minerali. La maggior parte ha un sapore migliore giovane, ma ci sono alcuni esempi di punta che possono invecchiare per diversi anni, soprattutto se provengono dalla piccola botte di legno, che qui è idealmente usata con molta attenzione. I Sauvignon sono di solito molto più vegetali, a volte piuttosto interessanti e indipendenti, ma non raggiungono quasi mai i migliori Sauvignon di altre regioni.

Eventi nelle tue vicinanze