wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Anche se ora sono ammessi lo spumante e persino il vino rosso ottenuto dal Tempranillo, la DO Rueda, introdotta nel 1980, è considerata principalmente una denominazione per i più noti vini bianchi spagnoli. La varietà principale è il Verdejo, che occupa la maggior parte della superficie vitata. Se sull'etichetta figura il Verdejo, il vino deve essere composto per almeno l'85% da questa varietà, ma può contenere anche piccole quantità di Viura (Macabeo), Palomino o Sauvignon Blanc. In origine, tutte le Ruedas erano composte principalmente da Verdejo, ma ora sono ammessi anche vini a prevalenza Sauvignon o addirittura Sauvignon puri.

Una buona Rueda può essere sorprendentemente fresca, fresca e vivace. Il motivo è l'altitudine - i vigneti si trovano a circa 600-800 metri sul livello del mare - e le relative condizioni climatiche. Gli inverni sono lunghi, le estati calde e secche, ma soprattutto in autunno le notti diventano rapidamente fresche, il che ha un effetto favorevole sulla freschezza degli aromi e sulla stabilità dell'acidità. I migliori Verdejos sono succosi, fruttati di pera, moderatamente vegetali e spesso decisamente minerali. La maggior parte di questi vini è più gradevole da giovane, ma ci sono alcuni esempi eccellenti che possono maturare per diversi anni, soprattutto se provengono da una piccola botte di legno, che qui viene utilizzata con molta attenzione. I Sauvignon sono solitamente molto più vegetali, a volte piuttosto interessanti e indipendenti, ma difficilmente raggiungono i migliori Sauvignon di altre regioni.

La buona Rueda è per lo più molto conveniente, molti vini convincenti si possono avere per molto meno di 10 euro. Possono essere dei meravigliosi dissetanti in estate, ma possono anche essere utilizzati come sofisticati accompagnamenti di cibo in molti modi. Soprattutto con la cucina mediterranea, ricca di pesce e verdure, i buoni Verdejos sono spesso la prima scelta.

Per questo speciale abbiamo degustato circa 50 vini. Vi presentiamo qui i migliori e come PDF qui. Collegamenti a tutti i risultati con descrizioni dettagliate e ai produttori che otterrete qui.

2018 Rueda

2018 Rueda Verdejo

  • 87WP Ramón Bilbao
  • 87WP Martínsancho
  • 87WP Javier Sanz
  • 87WP Verderrubí
  • 87WP "de Alberto", Alberto Gutierrez
  • 87WP Veredal
  • 86WP "Jose Galo", Rueda Pérez
  • 86WP "Circe", Avelino Vegas
  • 86WP "Cappotto", Álvarez y Diez
  • 86WP "Eresma", El Soterraña
  • 86WP "erre de herrero", Herrero
  • 86WP "Vega-Reina", Marques de la Concordia
  • 86WP Tres Pilares
  • 86WP "monteSol", Vinos Sanz
  • 86WP "Martúe", Viñedos de Nieva
  • 86WP "reina decastilla", Reina de Castilla
  • 86WP "Trascampanas", Gótica
  • 85HP Dominio della Granadilla
  • 85HP "Oro de Castilla", Hermanos de Villar
  • 85WP Viola
  • 85WP "Cuarenta Vendimias", Castellana
  • 85WP "12 Linajes", Garci Grande

2017 Rueda Verdejo

  • 89WP "Cuvée", Páramo de Valdecuevas
  • 88WP "Barrica", Yllera
  • 88WP "Dominio de la Abadesa", Ontañón

2016 Rueda Verdejo

  • 88WP "Fermentado en Barrica", Antaño
  • 87WP "Oro de Castilla Finca los Hornos", Hermanos de Villar

2018 Rueda Sauvignon

  • 87WP Jose Pariente
  • 86WP "Nekora", Diez Siglos de Verdejo
  • 86WP "Trascampanas", Gótica

2017 Rueda Sauvignon

  • 87WP "VS" Castelo de Medina
  • 87WP "Oro de Castilla", Hermanos de Villar

Related Magazine Articles

View All
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più

Eventi nelle tue vicinanze