wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Abbiamo assaggiato ben oltre 600 Pinot Noir dalla Germania negli ultimi mesi. Il fatto che più di 100 di loro abbiano ricevuto un punteggio di 90 punti o più rende chiaro quanto bene i produttori tedeschi di Pinot Noir abbiano padroneggiato la loro professione oggi. È vero che non c'è un Musigny o un La Tache che cresce ad ogni angolo, come i risultati a volte assurdamente gonfiati di alcuni concorsi e assaggiatori vorrebbero farci credere negli ultimi tempi. Tuttavia, il Pinot Noir tedesco nel suo insieme ha raggiunto un livello che difficilmente si sarebbe potuto immaginare solo 10 anni fa. Anche se non è ancora presa seriamente come regione di vino rosso da molti amanti del vino, la Germania è così diventata negli ultimi anni il concorrente più importante della Borgogna quando si tratta di Pinot Noir.

Ancora una volta, si deve dire. Perché i Pinot tedeschi una volta erano famosi in tutto il mondo e costosi. E ancora oggi, alcuni dei migliori Pinot Noir del paese provengono dai migliori vigneti che erano venerati secoli fa. Ma non solo. Molti Pinot Noir di prima classe crescono oggi in siti che prima erano completamente sconosciuti per i vini rossi di punta. Il tema appassionante dei prossimi 20 anni sarà quello di scoprire quali di questi siti hanno davvero i presupposti per produrre grandi vini indipendenti. Molti produttori devono prima trovare il loro stile. C'è ancora molta sperimentazione in corso, e solo alcuni produttori sono già così avanti che è solo una questione di fare gli ultimi aggiustamenti sulla strada verso il grande Pinot Nero. Ma questo, in primo luogo, non c'è da meravigliarsi, visti i pochi anni che questa rivoluzione della qualità ha avuto finora, e in secondo luogo, abbiamo già sperimentato in questi pochi anni quanto velocemente lo sviluppo stia progredendo. Quindi difficilmente dovremo aspettare un'altra generazione. E non è che non abbiamo abbastanza da fare per allora per bere tutti gli eccellenti Pinot Noir tedeschi che esistono già oggi.