wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Con la loro particolare acidità e struttura tannica, i vini del vitigno Blaufränkisch non sono di gran lunga accessibili come quelli di Zweigelt, il vitigno rosso più coltivato in Austria. Attualmente, sono considerati i migliori vini rossi del paese, ma a livello internazionale rimangono degli insider per gli intenditori. Alexander Lupersböck ha scoperto dove sta andando Blaufränkisch.

Nel Burgenland, Blaufränkisch è la varietà di vino rosso numero uno. Georg Schweitzer, l'amministratore delegato dell'organizzazione di marketing del vino Wein Burgenland, conosce l'anno in cui Blaufränkisch è stato scoperto a livello internazionale: "Jancis Robinson MW gli ha dato le rose nel 2012, e da allora la domanda è aumentata continuamente". Anche il cambiamento climatico è responsabile della crescente popolarità della varietà: "Con una maggiore maturazione, anche la struttura tannica di Blaufränkisch è diventata più accessibile, ma questo non ha alcuna influenza sul suo potenziale di maturazione."

Georg Schweitzer è il capo del marketing del vino del Burgenland.

Il viticoltore Dorli Muhr, in particolare, vede ancora Blaufränkisch dal noto primo sito Spitzerberg solo come una nicchia. "Per la massa dei consumatori, non è così attraente come lo Zweigelt. Abbiamo bisogno di bevitori esperti per i nostri vini. Quindi, dobbiamo cercare una base più ampia e andare nel mondo. In ogni paese del mondo, questi stili sono un programma di minoranza. Sono amati solo da pochissime persone - giornalisti, qualche commerciante, sommelier e collezionisti. Sta progredendo e sempre più persone osano provarlo, ma non diventerà mai mainstream".

Gernot Heinrich ha una valutazione simile della situazione del mercato: "A livello internazionale, uno stile elegante, floreale e meno estratto è accettato. Ma dipende anche dal segmento in cui ti trovi. Nel segmento dei vini naturali, la gente ama tali vini; i commercianti più conservatori apprezzano i vini più forti - non carichi di legno - Blaufränkisch. Noi lavoriamo con le anfore, e questo tira fuori più finezza. In Austria, la gente preferisce molto di più lo stile legnoso, più potente".

I viticoltori Reinhold Krutzler e Georg Wieder hanno una percezione simile del sito: in Austria è considerato un vitigno rosso di punta, ma a livello internazionale ha ancora bisogno di tempo per affermarsi come tale.

Georg Schweitzer, d'altra parte, non ha dubbi che avrà successo: "Il Blaufränkisch è un vitigno ampiamente coltivato nell'Europa orientale e sud-orientale. Posso benissimo immaginare che sia un'alternativa ai vini rossi fatti con varietà internazionali come Cabernet Sauvignon, Syrah e Merlot. Il gusto è diverso e può soddisfare meravigliosamente la gioia della scoperta dei consumatori di vino". E sottolinea una qualità speciale della varietà: "Il Blaufränkisch ha la capacità di mostrare la sua origine, e i nostri viticoltori hanno il know-how necessario per farlo emergere".

Altro sull'argomento:

© Georg Schweitzer, © Cantina Krutzler

Related Magazine Articles

Mostra tutti
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più

Eventi nelle tue vicinanze