wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

I Riesling sanno di macedonia, i Nebbioli di marmellata di fragole e il Sangiovese di glicerina dolce. I Cabernet si trasformano in Merlot morbidi, il Syrah in sciroppo di cioccolato .... Dov'è finita la complessa mineralità dei Riesling del Reno e della Mosella, la ferocia indisciplinata del Rodano, l'animalità del Bordeaux, l'astringenza provocatoria del Barolo? Cosa c'è di sbagliato nel vino?

"Sai", mi spiegò una volta un famoso viticoltore californiano, "c'è un gusto ereditato e un gusto acquisito. Noi del Nuovo Mondo abbiamo tanto successo con i nostri vini perché puntiamo tutto sul gusto ereditato" Certo, mi è venuto in mente che ai tempi dei "cacciatori-raccoglitori" i nostri antenati imparavano la differenza tra frutta matura e acerba. Istintivamente e nutrizionalmente corretto, la frutta dolce è associata come matura e buona. A quale bambino piace "aspro" o "amaro"? Beh, il mondo non è fatto solo di bambini. Uscendo dal mondo infantile del latte dolce, del porridge e della frutta, impariamo a trattare i sapori differenziati e a sviluppare il "gusto". Non è affatto necessario immergere di tanto in tanto il ciuccio del bambino nel vino, come si usa fare nelle famiglie di viticoltori. La curiosità e il desiderio di scoprire da soli tentano noi umani - se le circostanze socio-economiche lo permettono - a cercare sfumature di gusto eccitanti e a imparare ad apprezzare la diversità. Ma, se è così, perché oggi tutto ha il sapore dell'asilo?

1. Tesi. L'avidità di denaro dei produttori. I prezzi sono stati raddoppiati e quadruplicati. Il gioco è diventato troppo costoso per i clienti tradizionali, così che oggi i vini sono sempre più acquistati dai nuovi ricchi bevitori di status symbol. E siccome loro, a loro volta, non possono affrontare i vini complicati, si ammorbidiscono.

2. Tesi. L'insicurezza della gente legata all'aggravarsi della crisi economica e sociale risveglia la nostalgia di un "mondo ideale" e fa sì che gli adulti si ricongiungano ai bambini quando mangiano e bevono. Non avevamo già postulato negli anni '60 che il capitalismo moderno con il suo terrore consumistico inabilita le persone, che l'individuazione è sempre più bloccata nella fase orale?

3. Tesi. Manipolazione attraverso la pubblicità. A causa delle grandi differenze nelle abitudini alimentari delle diverse culture, nei corsi di formazione manageriale delle grandi corporazioni americane del settore fast-food si postula che, per il successo del marketing globale di cibi e bevande per gli adulti, è necessario utilizzare una pubblicità mirata per rendere il "gusto dei bambini", che è lo stesso in tutto il mondo, popolare nel mondo degli adulti. A proposito: gli psicologi americani interpretano la "M" arrotondata del logo Mc Donalds come un'immagine stilizzata del seno femminile,

4. Tesi. Tutte chiacchiere psicologiche e teorie di cospirazione vecchio stile 68. Gli esseri umani sono animali, hanno sempre preferito il dolce all'amaro e in passato non riuscivano a farlo bene con le polpette e il vino. Ora è finalmente possibile. Lieviti coltivati, enzimi artificiali... O, per i Frankenstein avanzati, un viaggio dal mercante di sapori: cosa vorresti? Forse un po' di sapore di pesca? Consigliamo GAMMA-DECALACTONE NATURAL di H+R, descrizione organolettica: cremoso-fruttato, simile alla pesca a concentrazioni inferiori a 5 ppm, sacco da 25 kg, grazie mille, altro? Chiunque beva ancora i Nebbilolo tradizionali e i Riesling minerali al giorno d'oggi è uno stupido o un masochista nascosto

Eventi nelle tue vicinanze