wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Prof. John Hanf La parola d'ordine "nudging" è attualmente una delle grandi tendenze tra i professionisti del marketing. Jon Hanf, professore di Marketing Management Internazionale presso l'Università di Geisenheim, spiega cosa significa, come le aziende vinicole possono utilizzarlo e che ruolo ha il turismo in questo contesto.

Siamo costantemente influenzati: fai questo, compra quello, se ordini quello, ti renderà felice. Non sempre ci accorgiamo dei piccoli incentivi, oppure ci abituiamo talmente tanto che la soglia di stimolo diventa sempre più alta. Negli ultimi anni, il termine "nudging", nato nell'ambito dell'economia comportamentale, ha trovato spazio nel marketing e nella ricerca sui consumatori. Il nudging è un metodo per influenzare il comportamento delle persone senza comandamenti o divieti, ma con incentivi. In questo modo, si incoraggiano azioni inconsce senza che il destinatario si renda conto di essere indirizzato. Due esempi sono il posizionamento di alimenti sani e frutta all'altezza degli occhi per aumentarne il consumo, oppure l'immagine di una mosca incastrata negli orinatoi per "colpire" meglio e quindi ridurre la necessità di pulizia.

Related Magazine Articles

Mostra tutti
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più

Eventi nelle tue vicinanze