wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Image header

Il vino del nord della Germania è ancora una vera specialità. Spesso viene servito solo in occasioni individuali ed è difficilmente disponibile attraverso il commercio specializzato. A livello internazionale, questi vini sono completamente sconosciuti, ma anche in Germania solo poche persone sanno che le viti crescono da molto tempo nello Schleswig-Holstein o a Berlino, per esempio. Ora questo sta lentamente cominciando a cambiare.

Con la nuova regolamentazione della viticoltura in Germania, che si applica fino al 2020 per il momento, cinque ettari di nuovi vigneti possono essere piantati ogni anno in tutti gli stati federali dal 2016. In precedenza, c'era un divieto a livello europeo di piantare nuovi vigneti. A causa del cambiamento climatico e del significativo riscaldamento, le condizioni per la coltivazione dell'uva sono migliorate anche nel nord della Germania negli ultimi anni. Spesso vi si coltivano varietà di uva resistenti ai funghi, che richiedono meno protezione delle piante e quindi meno sforzo nella coltivazione.

Quando la Renania-Palatinato ha trasferito dieci ettari di diritti d'impianto di viti allo stato dello Schleswig-Holstein nel 2008, i viticoltori professionisti della Nahe o del Rheingau, per esempio, hanno preso anche i nuovi vigneti: Steffen J. Montigny, per esempio, gestisce il vigneto Hof Altmühlen vicino a Grebin, nelle vicinanze di Kiel, con circa due ettari di terreno coltivato oltre alla sua fattoria a Bretzenheim sulla Nahe. Il suo vino bianco 2014 "So mookt wi dat" è stato addirittura premiato dall'Istituto statale di viticoltura di Friburgo (Baden) nel 2015 ed è arrivato secondo nella degustazione di vini da vitigni resistenti ai funghi di tutta la Germania. Questo dimostra che nelle buone annate, i vini dell'estremo nord possono sicuramente competere con quelli delle regioni tradizionali. A Keitum, sull'isola di Sylt , la cantina Rheingau Balthasar Ress coltiva dal 2009 il vigneto più settentrionale della Germania. Qui, le viti di Müller-Thurgau crescono accanto a Solaris su 3.000 metri quadrati. Anche a Berlino l'uva viene coltivata e vinificata in collaborazione con viticoltori professionisti. Per esempio, la cantina sassone Schloss Proschwitz elabora il raccolto del vigneto di 3.500 metri quadrati a Prenzlauer Berg.

Nel Meclemburgo, la regione vinicola di Stargarder Land ha una tradizione che risale al Medioevo. Comprende i siti di Rattey e Burg Stargard, ognuno dei quali è curato da associazioni di viticoltori. L'associazione privata di viticoltori a Rattey, con 370 membri, coltiva 4,75 ettari, e a Burg Stargard circa 30 membri coltivano 0,25 ettari. Un totale di circa 15.000 viti sono in coltivazione.

I vigneti nel nord della Germania non sono nuove aree vinicole. I vini prodotti al di fuori delle 13 regioni tedesche di vino di qualità devono essere designati come "vino tedesco" e non possono essere commercializzati come vino di qualità. Nello Schleswig-Holstein, nel Meclemburgo e nel Brandeburgo sono state designate le cosiddette regioni Landwein. I vini di lì possono quindi essere chiamati Mecklenburger Landwein, per esempio.

(uka / Foto: www.balthasar-ress.de)

PIÙ NOTIZIE Mostra tutti

Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più

Eventi nelle tue vicinanze

PREMIUM PARTNER