wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Le temperature estreme fanno molte vittime

pixabay
Image header

In Champagne, pochi giorni fa è morto il quinto vendemmiatore di quest'anno. Con altri due decessi in Ardèche e Beaujolais, il numero totale delle vittime della vendemmia di quest'anno sale a sette. La colpa è probabilmente dell'ondata di caldo estremo che ha colpito la Francia. Non è stato raro che le temperature abbiano raggiunto i 35 °C durante le prime due settimane della vendemmia. Le autorità stanno indagando sui casi e stanno effettuando autopsie per poter definire con maggiore precisione la diagnosi iniziale di "colpo di calore". L'edizione francese dell'Huffington Post attribuisce i decessi nella Champagne a problemi cardiaci.

L'ispettore regionale del lavoro Anthony Smith scrive sui social media: "Il lavoro deve essere interrotto in condizioni di caldo estremo. Se il datore di lavoro non lo fa, gli ispettori del lavoro dovrebbero avere il potere di farlo per loro" e ha invitato il ministro del Lavoro Olivier Dussopt ad agire. Secondo il governo regionale, ai datori di lavoro locali è stata distribuita una "guida per i vendemmiatori", che include consigli su come affrontare il caldo estremo. Secondo la guida, le condizioni di lavoro dovrebbero essere adattate alle temperature.

Il quotidiano Tribune de Lyon stima che circa 400 persone siano morte in Francia a causa della recente ondata di calore.

(al / source: vitisphere, wine-searcher)

Altro sull'argomento:

più notizie Mostra tutti

Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più

Eventi nelle tue vicinanze