wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Un clamore ha attraversato il mondo del vino, per motivi diversi a seconda del continente. Per i produttori di vino americani è stato un tripudio di vittoria, avevano vinto i loro interessi nei negoziati dell'OMC con l'Europa. Ora può anche albeggiare su di noi, il coraggioso nuovo mondo del vino immaginato dalle grandi fabbriche di vino nella terra delle possibilità illimitate. Tutto ciò che ora è permesso anche in Europa (e praticamente deve esserlo) è stato a lungo una pratica comune negli Stati Uniti.

Ne abbiamo avuto un piccolo assaggio qualche tempo fa. In modo abbastanza discreto, praticamente dalla porta di servizio, la concentrazione del mosto è entrata in uso con due metodi - dapprima clandestinamente, pioniere della Francia, ma presto legalizzata. Con due metodi, osmosi inversa ed evaporazione sotto vuoto, il mosto può essere concentrato. Anche allora, le opinioni divergevano, e molto rapidamente la grande maggioranza dei produttori interessati si rivolse all'osmosi inversa. Certamente non solo per ragioni economiche - solo il mosto può essere realmente concentrato facendo evaporare l'acqua sotto vuoto, mentre l'osmosi inversa permette anche di concentrare il vino. Naturalmente, questo non è permesso - una canaglia che pensa male. Tutti gli argomenti e pseudo-argomenti immaginabili devono essere utilizzati per giustificare questa correzione piuttosto potente della natura. "È molto più onesto togliere l'acqua dal mosto che aggiungere zucchero", "Questo si fa solo per togliere l'acqua piovana da un raccolto piovoso", "Si possono concentrare comunque solo i mosti migliori, perché con il materiale cattivo si concentra anche il negativo", "Il dispositivo è così costoso", ecc. pp. Questa è nel migliore dei casi solo una mezza verità, e l'ultimo "argomento" è una barzelletta alla luce dei milioni di euro spesi in cantine ed edifici di presentazione ovunque - una VW Golf è più costosa. I grossi tronchi sono apparsi improvvisamente anche negli anni più deboli, per la gioia del signor Parker e per quella di coloro che non riuscivano a masticare a sufficienza queste cose fruttate e cioccolatose. Purtroppo, oltre a R. Parker, molti altri giornalisti e critici di vino appartenevano e appartengono ancora a questo gruppo. In qualche modo, va detto, le cose sembrano andare abbastanza bene. Quasi nessuno ha ancora assaggiato correttamente le sostanze concentrate e acerbe. Sì, un concentratore di questo tipo è qualcosa, soprattutto se poi si "ritocca" un po', il che è un po' più facile con i vini rossi che con i vini bianchi. Quindi le prime inibizioni sono cadute anni fa.

L'altra protesta, quella europea, è stata inorridita - ma solo dall'angolo dei viticoltori di qualità con suoli molto specifici, dei bambini bruciati e degli emergenti che, molto tempo dopo l'adesione all'UE, parlano ora di vino. Così tre stati hanno votato, purtroppo invano, contro il dettato americano: Germania, Austria e Portogallo. Il grido dei consumatori illuminati "non istruiti e felici", che vedono con disagio ciò che sta arrivando, è ancora troppo tranquillo - per il momento.

Eventi nelle tue vicinanze