wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Se si vuole essere alla moda, si fa a meno dell'alcol: „Cool sober drinking“ è la tendenza. La crescente domanda di vino analcolico e di spumante sta iniziando a cambiare la scena del vino. Raffaella Usai racconta un tema che da tempo è entrato nel mainstream.

Non c'è quotidiano, rivista o giornale di settore che non abbia parlato dell'astensione dall'alcol nei primi giorni di gennaio. È chiaro che dopo le feste molte persone vogliono abbassare i toni, risparmiare il fegato, tranquillizzare la coscienza. Ma sempre più persone non si astengono dall'alcol solo durante il „Dry January“. No, il cosiddetto "bere consapevole", la nuova sobrietà, è diventato per molti uno stile di vita autodichiarato.

"Il crescente interesse per Dry January è espressione del fatto che il bere sobrio e fresco, ovvero il piacere analcolico consapevole, sta diventando sempre più un tema per molti consumatori", conferma Cathrin Duppel, Marketing Manager di Rotkäppchen-Mumm. Secondo il GfK Household Panel 2021, le bevande senza alcol o analcoliche sono spesso la prima scelta, soprattutto nella fascia di età inferiore ai 40 anni. E quando la scorsa estate il primitivo preferito dai tedeschi, il "Doppio Passo", è stato immesso sul mercato in una variante "senza alcol", è stato chiaro: non è più possibile immaginare gli scaffali dei supermercati senza vini analcolici.

Le giovani donne, in particolare, rinunciano sempre più spesso all'alcol
© hofstätter

Related Magazine Articles

Mostra tutti
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più

Eventi nelle tue vicinanze