wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Meno espositori, meno visitatori: questa volta la ProWein si è trovata tra le conseguenze ancora evidenti di Covid, la mappatura delle tendenze attuali e la modalità di crisi dovuta ai massicci aumenti dei prezzi e alla carenza di materie prime.

Con circa 5.500 espositori provenienti da 60 Paesi per i gruppi di prodotti vino, Superalcolici e bevande artigianali, la ProWein di Düsseldorf è stata anche quest'anno la più grande fiera al mondo per i professionisti del settore. Tuttavia, ciò rappresenta un calo di quasi il 20% rispetto ai 6.900 espositori del 2019. Sebbene siano stati utilizzati tre padiglioni in più rispetto al solito per motivi sanitari, la superficie espositiva è stata di circa 4.000 mq in meno rispetto al 2019. I dirigenti di molte aziende non hanno nemmeno partecipato al viaggio: ad esempio, l'Associazione delle aziende vinicole tedesche Prädikat (VDP) è stata rappresentata questa volta da sole 78 cantine. Nel 2020, 129 aziende vinicole del VDP si erano registrate per partecipare alla fiera poi rinviata.

More related Magazine Articles

Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più
Leggi di più

Eventi nelle tue vicinanze