wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

L'associazione francese dei bottai (Fédération Tonneliers France) ha presentato per la prima volta delle botti senza glutine dopo tre anni di ricerca. Le botti sono trattate con un sigillo innovativo fatto di proteine, polisaccaridi e acido tartarico. Finora, per la sigillatura si usava una pasta fatta di farina e acqua, per cui il rischio di contaminazione per le persone celiache non poteva essere escluso al 100%. La richiesta da parte dei viticoltori di botti senza allergeni è attualmente molto alta, ha spiegato l'associazione in un comunicato.

Il comitato tecnico dell'associazione dei bottai aveva commissionato alla società francese Vinpai la produzione secondo il nuovo metodo e il completamento dei test. L'azienda era riuscita a produrre un prodotto impermeabile, naturale al 100% e insapore. È progettato per essere a contatto con il cibo e garantisce che nessun allergene sia rilevabile nel vino. "Una volta terminata la fase introduttiva, l'industria farà certamente un ampio uso di questo prodotto", auspica Jean-Luc Sylvain, presidente dell'associazione.

(ru / Fonte: Vitisphère; Foto: Michel Joly, Fédération Tonneliers France)

Eventi nelle tue vicinanze